Il vivido adattamento realizzato da I.N.J. Culbard

Scritto tra il 1934 e il 1935, L’Ombra venuta dal tempo è l’ultimo racconto lungo di H.P. Lovecraft. L’autore, che era sempre ipercritico nei confronti del proprio lavoro, si dichiarò insoddisfatto dell’opera finita. Tuttavia, con gli anni, il racconto pubblicato su Astounding Tales nel giugno del 1936 è diventato un classico riconosciuto del mistero.

 

L’Ombra venuta dal tempo.

Miskatonic University, Arkham, 1908. Il professor Nathaniel Peaslee sviene in aula durante la lezione e riprende conoscenza solo cinque anni dopo. Inorridito dalla scoperta che in quei cinque anni il suo corpo è stato tutt’altro che inattivo, oltre che tormentato da incubi bizzarri e inquietanti, Peaslee cerca di ricomporre la verità che si cela dietro anni di vita mancata. Viaggio raggelante nel tempo, nello spazio e nei recessi della mente, questo adattamento dà forma a uno degli ultimi racconti di H.P. Lovecraft.

Con Peaslee, Lovecraft dà vita a uno dei suoi personaggi più empatici: un uomo spinto a esplorare e comprendere l’inconcepibile che riesce tuttavia a conservare il calore umano e l’amore per il figlio, nonostante l’enorme pressione a cui è sottoposto. Il vivido adattamento realizzato da I.N.J. Culbard coglie alla perfezione il fascino e il senso di avventura insiti nell’indagine di Peaslee durata ventidue anni, e porta in un crescendo a un finale ricco di tensione e ritmo, mostrandoci così perché L’ombra calata dal tempo rimane a tutt’oggi una delle opere più riuscite del genere.

Lovecraft – L’ombra venuta dal tempo
Autori: H.P. Lovecraft – I.N.J. Culbard
Formato: 16,5 x 24 cm; 120 pp.; colore; bross. con bandelle
Prezzo: 15,00 euro

"Da quel momento in poi le mie impressioni sono poco affidabili."

striscia_carrello

Post a Comment