Felinia e i temuti 30 anni!

 

Sketch & Breakfast

Probabilmente non siamo partiti dallo spunto più originale del millennio, il timore di varcare la soglia dei trent’anni è un tema piuttosto gettonato, lo sappiamo. Perché allora partire da qui? Perché è qui che siamo!

Qualcuno di noi l’ha superata da poco quella soglia, qualcun altro la sta per attraversare e qualcun altro ancora la vede un po’ più da lontano, ma già la scorge, non può fingere di no.
Quando parlo di noi non intendo solo noi di Sketch & Breakfast come autori, ma includo anche gran parte dei nostri lettori, noi che apparteniamo a questa generazione che vive un po’ sul confine del baratro, tra la vecchia e consolidata maturità e la nuova e destabilizzante incertezza del futuro.
Come dicevo, non siamo certo i primi a trattare di questo mondo, ma avevamo la necessità e la voglia fremente di dire la nostra, servendoci del personaggio di Felinia come capro espiatorio per farle affrontare tutte le difficoltà (letteralmente metaforizzate in demoni) che ognuno di noi incontra nella vita e mostrare ai lettori e a noi stessi come quelle difficoltà siano superabili, in un modo o nell’altro. Certo, non parliamo di guerre e malattie, diventare trentenni e uscire dal mondo dei teenagers (sì, diciamocelo, anche se non è ancora ufficialmente riconosciuto è ormai accettato che fino a 29 anni si è teenagers, magari fuori corso, eh, ma sempre teenagers) non è sicuramente una tragedia su cui scrivere trattati storici e politici, però nel suo piccolo nasconde tante infingarde insidie che nel quotidiano possono risultare più che fastidiose e se non si è in grado di affrontarle nel modo giusto possono trasformarsi, evolversi come piccoli maledetti pokemon fino a rovinarti le giornate, a portarti il malumore cronico e a farti odiare ogni singola cosa che ti circonda e che invece a cuor sereno supereresti senza il minimo sforzo, fino a ritrovarti nel giro di qualche anno a sentirti VECCHIO!
Felinia non è certamente un modello da imitare, per certi tratti possiamo quasi definirla un’antieroina, eppure è così dannatamente reale e veritiera che le donne (ma anche gli uomini) che ne seguono le avventure su facebook e su carta non possono fare a meno di riconoscersici, magari non in tutto e per tutto (spero proprio per loro) ma chi in certi atteggiamenti, chi in certi pensieri e chi in certe sfighe, siamo tutti un po’ Felinia.

Ed è quindi da qui che in realtà siam voluti partire per raccontare la storia del demone dei 30 anni, una cosa che in effetti tocca tutti. Abbiamo voluto che toccasse anche a Felinia (il personaggio, eh, è chiaro che l’autrice sia invece ancora nel pieno ventennio della sua vita, o almeno questo dovrebbero dichiarare i canali ufficiali) la quale in realtà nella sua affascinante e totale ingenuità non si è mai posta il problema dei trent’anni, nemmeno di fronte a tutte le pressioni del parentado, ma che nel momento in cui ci si ritrova davvero faccia a faccia (proprio materialmente eh, tipo davanti a uno specchio) comincia a dubitare di sé, a indagare sul suo futuro, ad analizzare con circospezione il suo passato, a considerare le variabili, a controllare il funzionamento organico/vitale, a confrontarsi con gli errori passionali, i condizionamenti sociali, i conflitti interiori esteriori inferiori e superiori (anf anf anf)… a chiedersi semplicemente: “Cosa c’è, dopo i 30 anni?”

Felinia – Il Demone dei 30 anni
Autori: Sketch & Breakfast
Formato: 17 x 24 cm, Brossura, 128 pagine., Colore
Genere: Umoristico
Prezzo: 12,00 euro

Qualcuno di noi l'ha superata da poco quella soglia, qualcun altro
la sta per attraversare e qualcun altro ancora la vede un po' più da lontano, ma già la scorge, non può fingere
di no.

striscia_carrello
felinia01_spot

Post a Comment